Get Adobe Flash player

Archivi del mese: aprile 2013

20 aprile vivi la riserva

 

 

 

 

 

 

Le attività della mattina si svolgeranno sulle dune di Palidoro- Passoscuro  Via Carbonia ang. Via Dolianova

Ore 9.00 –

“Le Dune del Litorale: significato, storia e valore”: lezione aperta per bambini di tutte le età  con il  prof. Francesco Spada, docente  del  Dipartimento di  Biologia Ambientale – La Sapienza.

Ore 11.00 – Merenda in spiaggia  a cura dei cittadini.

Ore 11.15  – Laboratorio del mare: attività in spiaggia  per bimbi.

DURANTE TUTTA LA MATTINATA SI SVOLGERA’ LA PULIZIA DELLE DUNE. IN CASO DI  PIOGGIA, LA LEZIONE DEL PROF. SPADA SI  TERRA’ ALLA BAIA VERDE.

(clicca qui per vedere dove siamo la mattina del 20)

 

Le attività del pomeriggio si svolgeranno presso la  “Baia Verde” – Via Serrenti 147

Il MERCATINO DEI PRODOTTI A KM ZERO APRIRA’ DALLE 11.00 AL TRAMONTO presso la “Baia Verde”

Ore 13 .00  – Menù della Riserva presso  i  ristoranti  aderenti  (prezzo anticrisi).

Ore 15.00  –  Ortaggi e colori: laboratorio per bambini. (BAIA VERDE) Ore 17.00 –  Assaggio dei prodotti a km  zero con intrattenimento musicale live. (BAIA VERDE)

(clicca qui e scopri dove siamo nel pomeriggio del 20)

19 aprile vivi la riserva

 

– Cinzia Bronzatti (Associazione teRRRe ) – Saluti

– Oreste Rutigliano (Italia Nostra) “La Nascita della Riserva”

– Fulco Pratesi (Fondatore e Presidente onorario WWF Italia) “Ricchi  per Natura

– L’ambiente” – Flavio Enei (archeologo, Presidente del G.A.T.C.) “L’archeologia e i Beni Culturali”

– Riccardo Barrale (agronomo, insegnante dell’Istituto Agrario  L.Da Vinci) “L’Agricoltura della Bonifica”

– Marco Papi (agricoltore, Associazione Il Bugno Villico – Maccarese) “Gioie e dolori del coltivar la Terra”

– Nicola Canessa (architetto, specialista del tema “Litorali”) “Urbanistica e Storia Recente”

– Marco Mattiuzzo (Comitato Fuoripista) “Il Patto per il Territorio

– l’azione delle Associazioni”

– Stefania Bragaglia (insegnante I. C. Fregene-Passoscuro) “L’Educazione Ambientale per la riappropriazione del  Territorio”

 – Alessandro Leon (economista CLES)  “Quale economia per la Riserva?”

 – Paolo Berdini (docente di Urbanistica all’Università “Tor Vergata” di Roma)  “We have a Dream…”

Modera l’icontro  Anna Longo (giornalista Radio Rai)

(clicca qui e scopri dove siamo il 19)

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=QW-yV0ZPPXU

17 aprile vivi la riserva

 

Antonella Maucioni  – Dirigente Scolastico dell’IIS“L. Da Vinci”, Maccarese – Fiumicino –

Daniela Alessandri  – Associazione  teRRRe Arte, Sostenibilità, Cultura  – “Decrescita possibile sbocco energia, inquinamento, rifiuti, alimentazione, economia” –

Carlo Blasi – Dipartimento Biologia Ambientale Università La Sapienza –   “La rete ecologica territoriale del litorale nord” –

Lucio Triolo  – Consulente  Dip. di Biologia e Biotecnologie “C. Darwin” Università La Sapienza – “Effetti sull’ambiente e sulla salute delle emissioni inquinanti generate da combustibili  fossili” –

Fabio Musmeci – Ricercatore ENEA (Unità Tecnica di Tecnologie Ambientali, Laboratorio) – Gestione    Rifiuti –  “IL ciclo dei rifiuti” –

Silvano Falocco –  Economista Ambientale  -“Economia, Decrescita, Sostenibilità” –

Paola Nobili  – Ricercatrice Lab. Gestione sostenibile degli agroecosistemi dell’Enea – “La decrescita a tavola: per una nuova consapevolezza nei consumi alimentari.”

 

(clicca qui e scopri dove ci siamo il 17)

 

  • DSCN3848"La decrescita: possibile scelta per un futuro più consapevole". Convegno del 17 aprile
  • DSCN3849"La decrescita: possibile scelta per un futuro più consapevole". Convegno del 17 aprile
  • DSCN3850"La decrescita: possibile scelta per un futuro più consapevole". Convegno del 17 aprile
  • DSCN3852"La decrescita: possibile scelta per un futuro più consapevole". Convegno del 17 aprile
  • DSCN3853"La decrescita: possibile scelta per un futuro più consapevole". Convegno del 17 aprile
  • DSCN3854"La decrescita: possibile scelta per un futuro più consapevole". Convegno del 17 aprile
  • DSCN3855"La decrescita: possibile scelta per un futuro più consapevole". Convegno del 17 aprile
  • DSCN3856"La decrescita: possibile scelta per un futuro più consapevole". Convegno del 17 aprile
  • DSCN3857"La decrescita: possibile scelta per un futuro più consapevole". Convegno del 17 aprile
  • DSCN3858"La decrescita: possibile scelta per un futuro più consapevole". Convegno del 17 aprile
  • DSCN3859"La decrescita: possibile scelta per un futuro più consapevole". Convegno del 17 aprile
  • DSCN3851
DSCN38481 DSCN38492 DSCN38503 DSCN38524 DSCN38535 DSCN38546 DSCN38557 DSCN38568 DSCN38579 DSCN385810 DSCN385911 DSCN385112
Javascript Sliding Image Gallery by WOWSlider.com v2.4

 

 

 

Vivi la Riserva

La Riserva Naturale Statale del Litorale Romano, istituita con decreto ministeriale il 29 marzo 1996, estesa per 15.900 ettari, racchiude un’area di grande valore ambientale, paesaggistico, culturale, storico-archeologico, sociale, produttivo.

A trent’anni dall’idea di un Parco del Litorale, concepita da Antonio Cederna, allora presidente della sezione romana di Italia Nostra, dal WWF e dal altre Associazioni Ambientaliste, e da uno studio dell’Ufficio Tevere e Litorale del Comune di Roma, i territori formalmente protetti continuano ad essere interessati dalle stesse minacce (cementificazione, privatizzazione, inquinamento, degrado) che allora motivarono la mobilitazione per la creazione della Riserva, mentre l’istanza già contenuta nei documenti dei primi anni Ottanta di una promozione integrata delle attività economiche e produttive non è mai stata realizzata. Rimane incompresa e rinnegata la vera ricchezza di questa terra e del suo mare, trascurata e stravolta l’identità dei luoghi e della loro compagine sociale.

 

 

 

 

 

Intervista per Cornetto e Cappuccino di Erica Antonelli

 

 

COMUNICATO STAMPA DEL 20 APRILE

COMUNICATO STAMPA CONVEGNO  DEL 19 pdf

COMUNICATO STAMPA GENERALE VIVI LA RISERVA

 

—————————————————————————————————————

Le aziende Agricole che intendo partecipare al mercato possono rivolgersi ai numeri di telefono contenute nel regolmanto

REGOLAMENTO PER I PRODUTTORI DI CHE PARTECIPANO ALL’EVENTO DI “VIVI LA RISERVA

Elenco delle Aziende agricole che parteciperanno al mercato della riserva:

AZIENDA AGRICOLA MARCO PAPI (MACCARESE)
ASS.NE IL BUGNO VILLICO (APICOLTORI)
AZIENDA AGRICOLA CARAMADRE (MACCARESE)
AZIENDA AGRICOLA RENZI E CAMURRI (MACCARESE-FIUMIICNO)
AZIENDA AGRICOLA MARIOTTI (PONTE GALERIA)
AZIENDA AGRICOLA ALESSIO MARZIALETTI (TRAGLIATELLA)
AZIENDA AGRICOLA EVOLIO (OSTIA ANTICA)
AZIENDA AGRICOLA AUGUSTO VALENTINI (MACCARESE)
APICOLTURA ZORZI (MACCARESE)
CANTINA CASTELLO DI TORRE IN PIETRA (TORRIMPIETRA)
FATTORIA VERDE (PALIDORO)
MICROBIRRIFICIO ARTIGIANALE BIRRADAMARE (FIUMICINO)
 











http://ericantonelli.info/2013/04/17/vivi-la-riserva-2013/

 

Dal produttore al consumatore: incontri a tavola

Questo è il periodo dei carciofi è stare a tavola insieme è anche importante per conoscersi e scambiarsi idea e parlando si può proprio dire che si può arrivare al cuore del carciofo.

Poiché anche il carciofo ha un cuore , come tutti, e può darvi molto, se sapete darvi a lui. E noi a lui ci concediamo il 14 aprile presso la taverna omana “Monti 79”.

 

teRRRe & “Monti 79”

presentano

Dal Contadino al consumatore, incontri a tavola.

E’ tempo di Carciofo 

Domenica 14 Aprile dalle 12.30 

Pranzo di Aprile

Alla Taverna Romana

“Monti 79”

con Angelo Leccesi

c

Consigliere del Consorzio di tutela del Carciofo Romanesco di Cerveteri e Ladispoli

e i suoi carciofi romaneschi. 

———————————————

Menu’ a prezzo fisso 25 euro

Antipasto Carciofi dorati fritti e gambi saltati Prima Portata Gricia alla giudia Seconda Portata-Petto di vitella alla fornara con carciofi Contorno Carciofo alla romana Dessert Zuppa inglese e vermuttino

————————————–

Vino rosso Montepulciano e Sangiovese “Nuova Tenuta Le Quinte” di Montecompatri (RM)

oppure

Vino bianco Trebbiano e Malvasia di Candia “-Biologico- “Casale Certosa” di Palomba (RM)

—————————————-

posti limitati, si prega di prenotare al 064745325 (dalle 10 alle 14, dalle 19 alle 22)

O inviando una mail a montisettantanove@gmail.com

Taverna Romana “Monti 79”, Via della Madonna dei Monti 79, rione Monti, Roma.

 

Dal produttore al consumatore. Incontri a tavola

Da sempre l’associazione teRRRe ha messo la centro dei suoi programmi la realizzazione di un modello di vita sostenibile attraverso la costruzione di reti locali.  Per vita sostenibile intendiamo tutti gli assetti socio-economici-culturali che non compromettano la possibilità per le future generazioni di proseguire nella propria vita e di mantenere le stesse condizioni di riproduzione economico-sociale e ambientali.

L’agricoltura è uno degli aspetti più importanti per la realizzazione di una vita sostenibile sviluppando da un lato quella sempre a più minimo impatto ambientale e dall’altro attraverso la valorizzazione del patrimonio agricolo locale. È nostro scopo mirare allo sviluppo dei prodotto agricoli eno-gastronomici della nostra regione, la quale è ricca di queste eccellenze. Questo passa anche attraverso la diffusione del concetto di filiera corta delle produzioni con giornate a tema come quella del carciofo romano IGP della zona di Ladispoli.

La filiera corta è importante anche per ridurre i costi delle intermedizioni, educare il consumatore alla conoscenza dei prodotti tipici, alla freschezza e alla stagionalità della merce perché sia informato e consapevole. E non per ultimo riduce i costi di trasporto, limita l’inquinamento dovuto al trasporto stesso e ai rifiuti(imballaggi).

Ed ecco quindi gli incontri a tavola che teRRRe propone quest’anno e che si svolgeranno presso la taverna Monti “Monti 79” Via della Madonna dei Monti 79 – Rione Monti-Roma romana che conserva ancora moltissime delle vecchie e caratteristiche tipicità che hanno fatto di questi locali la storia di Roma e dei romani.

 

 

La decrescita: possibile svolta per un futuro più consapevole

 

 

I valori borghesi del secolo scorso un poco alla volta si sono prosciugati, lasciando soltanto dei gusci vuoti: megalomania individualistica, rifiuto della morale, egoismo. La società della decrescita dovrà poggiare su un sistema rovesciato di valori. “Amore della verità, senso della giustizia, responsabilità, rispetto della democrazia, elogio della differenza, dovere di solidarietà, uso dell’intelligenza”.

Consumiamo troppo, mangiamo troppo, buttiamo troppo. Soprattutto viviamo nella convinzione che sia possibile una crescita infinita in un luogo, quale è il nostro pianeta, finito, ignorando limiti ed entropia.  Dunque che fare per cambiare le cose? Cercare di invertire i tassi di crescita? Una scelta del genere nel sistema attuale significherebbe innescare una crisi economica che, al confronto, quella attuale sembrerebbe una festa. Anche altre soluzioni apparentemente ovvie non risolverebbero il problema: passare alle energie rinnovabili? Bene, ottimo, ma se continueremo ad avere uno stile di vita che presuppone la disposizione di 34 (!) pianeti, quanti pannelli solari dovremo istallare?

da: La decrescita serena di Serge Latouche

“La decrescita: possibile scelta per un futuro più consapevole“.

Saluti

Antonella Maucioni

Dirigente Scolastico dell’IIS “L. Da Vinci”, Maccarese Fiumcino

Introduzione

Daniela Alessandri – Associazione teRRRe Arte, Sostenibilità, Cultura

“Decrescita possibile sbocco: energia inquinamento, rifiuti, alimentazione, economia”

Interventi

Carlo Blasi – Dipartimento Biologia Ambientale Università La Sapienza – “La rete ecologica territoriale

Lucio Triolo – Consulente  Dip. di Biologia e Biotecnologie “C. Darwin” Università La Sapienza. – “Effetti sull’ambiente e sulla salute delle emissioni inquinanti generate da combustibili fossili

Fabio Musmeci – Ricercatore ENEA Unità Tecnica di Tecnologie Ambientali, Laboratorio Gestione Rifiuti-  “Il ciclo dei rifiuti

Silvano Falocco – Economista Ambientale –  “Economia, Decrescita, Sostenibilità”

Paola Nobili – Ricercatrice Lab. Gestione sostenibile degli agroecosistemi dell’Enea –

“La decrescita a tavola: per una nuova consapevolezza nei consumi alimentari.”

 Mercoledì 17 aprile 2013 – ore 9.00 13.00

IIS “Leonardo da Vinci” Via di Maccarese 38-40 Maccarese – Fiumicino (Rm)

 

 

 

Laboratorio per bambini e famiglie

HORTUS URBIS – 7 aprile 2013

IL QUADERNO DELLE MIE STORIE

Siamo lieti di invitarvi alle attività di primavera all’aria aperta per grandi e piccini dell’Hortus Urbis, l’orto antico romano nel Parco dell’Appia Antica.

Domenica 7 aprile alle 11,00 vi sarà il laboratorio IL QUADERNO DELLE MIE STORIE, a cura dell’Associazione Ersilio M.”, già svolto in alcuni teatri. Continua a leggere